Cos’è REC-VISIO?

Progetto co-finanziato dal POR CREO FESR Toscana 2014-2020 – Nato dalla collaborazione di TIME con Scuola Superiore Sant’Anna. Un progetto nato per trasferire immagini da una telecamera posta su un elmetto ad una stazione di monitoraggio e favorirne la consultazione.


Origine del progetto:

Il progetto nasce con questa funzione:

“Sistema per la rilevazione, trasmissione e registrazione del campo visivo dello staff arbitrale di match sportivi ”

Progetto di R&S finalizzato allo sviluppo di nuovi dispositivi indossabili e sistemi per la rilevazione, trasmissione, registrazione e distribuzione della prospettiva soggettiva dello staff arbitrale di match sportivi. Il Progetto è realizzato da una Associazione Temporanea di Scopo (ATS) di cui fanno parte anche la Scuola Superiore Sant’Anna – Istituto TeCIP e Laboratorio PERCRO, la Evidence Srl e la Medea Srl. TIME è coordinatore del Progetto e Capofila dell’ATS ed ha la responsabilità di progettare e realizzare il sistema di deployment dei video registrati in soggettiva attraverso i dispositivi indossabili progettati e realizzati nell’ambito del progetto.

Periodo di realizzazione del progetto: 2016-2018


Sviluppi successivi e attuali ambiti:

Fra il 2019 e il 2020, REC-VISIO grazie anche all’introduzione tecnologica del 5G, ad un profondo restyling estetico e tecnologico, trova la sua attuale massima espressione nella realizzazione della versione “REC VISIO 118”. Questa versione, prodotta poi in molte unità, è stata pensata per fornire alle centrali operative del 118 immagini nitide ed informazioni inerenti alle status dei pazienti al momento del primo soccorso, favorendo la capacità di intervenire ed essere efficaci da parte dell’unità operativa, grazie al supporto in remoto.


Sviluppi futuri e suggestioni:

Gli ambiti sono teoricamente illimitati e può essere declinata una versione di REC-VISIO per incrementare l’operatività di molti settori: industriale, cantieristico, civile etc…


Di seguito una recente pubblicazione della Scuola Superiore Sant’Anna su Sant’Anna Magazine in merito a REC-VISIO (Novembre 2020):